Aug 062012
 

Il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina ha espresso la sua più ferma condanna e la denuncia per il massacro contro il nostro popolo palestinese nel campo profughi di Yarmouk a Damasco, in Siria, il 3 agosto 2012.

Il Fronte ha dichiarato che questo efferato crimine commesso contro il popolo palestinese nel campo di Yarmuk ha causato oltre 20 morti e decine di feriti tra la nostra gente innocente.

Il FPLP ha invitato tutte le forze e le parti coinvolte a rispettare la neutralità e la sicurezza dei campi profughi e dei rifugiati palestinesi presenti in Siria e in tutti i paesi arabi, sottolineando la necessità di tutelare la presenza dei profughi palestinesi, i loro diritti umani e legali all’interno dei paesi ospiti e il loro diritto a tornare nelle loro case dalle quali sono stati esplulsi e sfollati.

Il Fronte ha confermato ancora una volta la non interferenza del nostro popolo negli affari interni della Siria, aggiungendo che il massacro del popolo palestinese agevola solo i nemici del popolo siriano, di quello arabo e di quello palestinese, nonché di tutti gli arabi e i musulmani. Il Fronte ha anche ribadito la sua opposizione all’intervento dell’occidente e di qualunque altro straniero in Siria, concludendo che la distruzione della Siria agevolerebbe solo i loro interessi coloniali nella regione.

Sorry, the comment form is closed at this time.